Presentazione - Quality Audio Cavi Hi Fi e High End

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parliamo un po' di Cavi...

I Cavi sono importanti in un impianto HI-FI?


Fino a circa 30/35 anni fa sembrava di no, almeno fino a quando una importante rivista italiana del settore effettuò una prova comparativa tra l'allora diffuso cavetto rosso-nero e alcuni cavi di varia sezione e forma acquistati dall'elettricista.

Ne venne fuori ciò che alla fine era inevitabile: le varie Leggi della Fisica (capacità, induttanza, Effetto Pelle, ecc.), iniziarono a venir presi in considerazione anche dal mondo HI-FI e dal nascente mondo HI-END... 
Eh si... Anch'io, a quell'epoca giovane appassionato di musica e progettista elettronico, iniziai a fare esperimenti e a trovare notevoli differenze di suono tra i vari cavi, e dovetti ricredermi su molte cose...

Novità assoluta mondiale: i Cavi di Potenza e di Segnale BIDIREZIONALI

Zero Distorsione DD  (Direction Distortion - Distorsione Direzionale)

Da molti anni tutti i maggiori produttori di Cavi al mondo si sono impegnati per risolvere questi problemi, ma nessuno si è mai preoccupato di risolvere quello nascosto e subdolo della Direzionalità:

La trafilazione del rame (o di altri metalli) produce un orientamento dei cristalli che lo compongono, la disposizione di tali cristalli ha quindi un orientamento geometrico ben preciso, ecco perchè tutti i produttori seri di cavi stampano chiaramente la direzione preferenziale sui loro prodotti.

Da ciò ne consegue che la propagazione degli elettroni nei cavi Hi-Fi, anche di alto prezzo, non avviene mai in maniera perfettamente simmetrica, la differenza di propagazione sarà minima ma esiste, altrimenti non sarebbe logico che tutti i produttori stampino sui loro cavi la famosa la freccia.

Vediamo quale effetto deleterio produce la Direzionalità, e come è stato risolto da una mia idea dell'ottobre 2014, con Brevetto approvato nel dicembre 2016:

Nella parte alta della Figura (Cavo Direzionale) è esemplificato che nei normali cavi attualmente in commercio, essendo direzionali, una semionda viene riprodotta correttamente, (flusso degli elettroni transita nella Direzione Favorevole) e una semionda viene da supporre che venga riprodotta attenuata o distorta (ovviamente di una frazione infinitesimale), poichè gli elettroni sono costretti a percorrere il conduttore nella direzione sfavorevole, con i cristalli di rame orientati nella direzione opposta.

Nella parte bassa della Figura (Cavo BIDIREZIONALE) le semionde sono perfettamente pulite e simmetriche, infatti i miei nuovi Cavi Bidirezionali consentono di far transitare gli elettroni in maniera perfetta in entrambe le direzioni (semionda Positiva e semionda Negativa) eliminando definitivamente ogni dubbio sulla ipotetica Distorsione di Direzionalità (Distorsione DD), la quale ritengo che possa anche provocare la famosa "Fatica di Ascolto". Questa mia affermazione è confermata da moltissime prove di ascolto effettuate da persone esperte in campo high-end.

(Le figure sono disegni, i difetti evidenziati graficamente servono solo a far comprendere il funzionamento bidirezionale rispetto al direzionale)

Se infatti il segnale che parte dall'amplificatore giunge in qualche maniera modificato (anche se di pochissimo) ai morsetti del diffusore, questi non può far altro che riprodurre esattamente ciò che gli arriva.

Chiunque disponga di un buon impianto può eseguire la prova: basta ascoltare un brano ben conosciuto, poi invertire la direzione dei cavi di potenza e riascoltare lo stesso brano; di solito le differenze più udibili sono gli estremi gamma che potrebbero risultare meno accentuati, e la presenza del cantante che va a posizionarsi in un punto più arretrato del palco virtuale.

Il mio Brevetto BIDIREZIONALE risolve per primo al mondo il problema della Direzionalità, lo spazza semplicemente via, che uno ci creda o meno che esista o che possa influire sulla resa finale.
All'ascolto il suono risulta molto più naturale e dettagliato, la scena più profonda e ampia... Anche invertendo la direzione dei cavi non cambia assolutamente nulla!

Dal 2014 ad oggi, già nelle prove dei primi prototipi di cavi BIDIREZIONALI, effettuate presso gentili e disponibili amici che dispongono di ottimi impianti, i miei cavi hanno sempre superato quelli esistenti, anche se erano molto costosi e di gran marca. 

I miglioramenti ottenuti consistono principalmente nella profondità della scena sonora, nel micro e macro-contrasto, nel dettaglio sempre pulito e indistorto.
Per fare un paragone fotografico è come passare dal guardare una foto sfocata, ad ammirare poi la stessa foto messa perfettamente a fuoco!

Finalmente l'Audiofilo oggi ha la possibilità di far giungere ai Diffusori il prezioso segnale audio in maniera sempre corretta, senza preoccuparsi della direzione dei cavi!

Sono a disposizione per qualsiasi chiarimento, inoltre sono disponibile per prove a domicilio gratuite e senza impegno.
Le prove sono totalmente gratuite per le regioni Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle D'Aosta; 
per le altre regioni è richiesto un piccolo contributo per le spese di viaggio, scontabile parzialmente o totalmente in caso di acquisti.

Buon ascolto a tutti!

Ernesto Villani

 
Torna ai contenuti | Torna al menu